La maglia da calcio più ecosostenibile al mondo è di un club tedesco

Il connubio tra mondo del calcio e sostenibilità ambientale è cresciuto molto negli ultimi tempi. Sono molti gli esempi di kit da gioco o da allenamento creati con plastiche riciclate, il più importante è quello di Adidas che negli ultimi anni ha creato maglie ecosostenibili per top team come Manchester United e Juventus (progetto Parley).

La maglia da calcio più ecosostenibile al mondo, però, a breve sarà di un club tedesco: l’FC St.Pauli, una delle squadre più iconiche del calcio teutonico e con sede nella città di Amburgo. La squadra, che attualmente, milita nella Zweite Liga, l’equivalente della nostra Serie B, ha infatti rescisso il contratto con l’Under Armour, nota azienda americana, e ha deciso di auto produrre i kit da partita e da allenamento (ma non solo), in maniera totalmente green.

St.Pauli, maglie ecosostenibili ed autoprodotte dalla stagione 2021-22

Inizialmente il club aveva avviato una ricerca per trovare un brand che producesse le maglie secondo criteri sostenibili e di supporto al commercio equo solidale: nessuno però ha soddisfatto in pieno le esigenze del St.Pauli, che ha così deciso di auto produrre le maglie da gioco ed il resto del merchandising. Il marchio si chiamerà DIIY, acronimo di “Do it, improve yourself!”, che tradotto in italiano significa “Fallo, migliora te stesso!”. Un chiaro segnale, che rispecchia la visione e l’identità imprenditoriale e sostenibile del club dell’omonimo quartiere di Amburgo: equo e solidale e attento, nel vero senso della parola, all’ambiente.

Maglie St.Pauli 2021: ecco quando saranno disponibili

Gli amanti del calcio conoscono molto bene il St.Pauli per diversi motivi. Tra questi, il fatto che è una delle tifoserie più calde in Germania e che negli anni 80 fu il primo club calcistico tedesco a bandire l’ingresso allo stadio ai sostenitori dell’estrema destra. Inoltre nel 2005 il St. Pauli diede il via ad una serie di opere di beneficenza verso terzi (che continuano tutt’ora) con squadra e i tifoseria che diedero vita all’iniziativa viva con agua de sankt pauli, una raccolta fondi per l’acquisto di distributori d’acqua nelle scuole cubane. Ma non finisce qui: il club ha ospitato nel proprio stadio i rifugiati siriani in fuga della guerra e si è schierato in prima fila in favore della lotta contro l’omofobia, partecipando con un carro all’interno del Gay Pride di Amburgo.

Saranno quindi molti gli italiani amanti del calcio, disposti ad acquistare la maglia del ST.Pauli, per appoggiare un progetto virtuoso e sostenibile, non una novità a quelle latitudini, che porterà, nel suo piccolo, anche benefici all’ambiente. Le maglie del ST.Pauli 2021-2022 totalmente autoprodotte saranno presentate ufficialmente a maggio ed inserite nello shop online ufficiale del club, al costo di 70 euro.

Seguiranno aggiornamenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *