Cardigan: un capo senza tempo, un must-have che inizia la sua storia a metà del 1800

Casual, elegante, caldo, comodo, il cardigan, il così detto “maglione a metà” affonda le sue origini nel lontano XIX secolo, quando il maggior generale James Thomas Brudenell – più comunemente conosciuto come il VII Conte di Cardigan – indossò il primo “cappotto-maglione” nel 1854 in battaglia, durante un’esplorazione militare in Crimea.

James Thomas Brudenell – Conte di Cardigan

Dalla guerra alle università

Siamo nel 1900 quando, in America, nel campus del college Ivy League della Harvard University di Cambridge Massachusetts, venne avvistata un’altra versione del cardigan. L’ispirazione veniva dalla lettera “H” delle maglie da baseball dell’Università. Cambiò quindi aspetto e fu utilizzato nelle divise dell’atletica atletica con lo scollo a V.

Dopo guerra e sport il cardigan passa finalmente negli armadi. Siamo a Parigi, e nel 1920 il cardigan viene finalmente rilanciato nella versione femminile per la prima volta da Coco Chanel.

Grace Kelly

Il cardigan come strumento di ribellione

Da quel momento, il cardigan divenne un vero e proprio simbolo, tantissime le ragazze che cominciarono ad indossare questo capo come forma consapevole di negligenza.

Uno strumento di ribellione, che presto prese il nome di Sloppy Joes – “maglione informe” – capace di far sentire emancipate le studentesse dei College di New York e Massachusetts, non più d’accordo ad aderire a dei canoni prestabiliti di femminilità.

Un capo senza età

Da allora ad oggi il cardigan non è mai più passato di moda, pur rimanendo attento al rinnovamento dei materiali, dei modelli e dei materiali.

L’evoluzione della moda negli anni

Si può essere alla moda ma anche sostenibili!

Un capo che ben si presta ad essere recuperato dagli armadi di mamme e nonne o meglio ancora in mercatini vintage o dell’usato, che con pochi tocchi sarà capace di adattarsi in pieno stile con la moda autunno inverno di quest’anno.

Un indumento che indossiamo da secoli, un must-have che tornando negli anni in un continuo via vai ciclico, ben può essere utilizzato modificando qualche semplicemente dettaglio. In questo modo potremmo essere alla moda ma allo stesso tempo attenti alla sostenibilità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *