Machu Picchu: nel sito archeologico in Perù 1 milione di alberi contro i cambiamenti climatici

Una notizia importantissima contro il climate change arriva direttamente dal Perù. Un milione di alberi saranno messi a dimora nel sito archeologico Inca di Machu Picchu, per combattere, appunto, i cambiamenti climatici.
L’annuncio è arrivato direttamente dal Ministero dell’Ambiente peruviano, con un tweet sul proprio profilo istituzionale.

La notizia è importantissima, perché il progetto di riforestazione nel sito di Machu Picchu, patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, ed eletto nel 2007 come una delle sette meraviglie del mondo, lo renderà la prima destinazione turistica al mondo totalmente carbon neutral.

L’obiettivo del ministero dell’ambiente peruviano, infatti, è ridurre le emissioni di anidride carbonica attraverso una riforestazione nel sito archeologico.

Machu Picchu: la riforestazione nel dettaglio

Il progetto, ufficializzato nella giornata di sabato, era già stato annunciato a gennaio, salvo poi esser rinviato per la pandemia che ha colpito anche il paese sudamericano.

Il ministro dell’Ambiente peruviana Kirla Echegaray durante l’Assemblea Internazionale Virtuale per il 79° anniversario della creazione del distretto di Machu Picchu, ha annunciato che i lavori di riforestazione del Machu Picchu partiranno a breve.

Verranno messi a dimora un milione di alberi che saranno distribuiti in una zona di circa 700 ettari, nell’area limitrofa al sito archeologico. Gli alberi saranno selezionate tra specie autoctone.
A breve verrà comunicato il via dei lavori, ma la notizia è senza dubbio importante e, per certi versi, storica: natura e storia, insieme, per contrastare i cambiamenti climatici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *