3mila “alieni” in Italia, come cambia la biodiversità

Le specie aliene ( o “alloctone” o “esotiche”) sono specie sia animali che vegetali introdotte dall’uomo, volontariamente o involontariamente, in zone al di fuori del loro areale originario.

Ad oggi sono migliaia le specie aliene introdotte pressoché in tutto il mondo, spesso con risultati di considerevole impatto ambientale. In Europa si stima che siano state introdotte oltre 13000 specie aliene, e che oltre 1300 di queste causino impatti negativi sull’ambiente.

Normativa

Per rispondere a questa grave e crescente minaccia è stato adottato il Regolamento Europeo n. 1143/2014 recante “Disposizioni volte a prevenire e gestire l’introduzione e la diffusione delle specie esotiche invasive”.

 Per rendere il Regolamento efficace e in grado di contrastare questa problematica, c’è bisogno di una una diffusione delle informazioni adeguata, di azioni mirate per mitigarne gli impatti e l’adozione comportamenti più responsabili.

Solo modificando i nostri comportamenti possiamo contenere gli effetti di questa minaccia.

Effetti sull’ambiente

Le conseguenze delll’introduzione di una specie aliena in un territorio diverso dal suo habitat può avere due conseguenze.

La specie alloctona potrebbe non essere adatta al nuovo habitat o non in grado di adattarsi. La conseguenza è l’estinzione o la creazione di livelli di popolazione molto bassi e per poco tempo.

Esistono molti casi in cui, però, una specie aliena riesce ad adattarsi e a sopravvivere in un habitat nuovo e different. In questi casi la specie può prosperare nel nuovo ambiente, riproducendosi anche in grandi numeri e per lunghi periodi di tempo.

In molti casi, una specie aliena che si adatta a un nuovo habitat ne altera l’equilibrio, entrando in competizione con una o più specie autoctone, prendendo il sopravvento su una o più specie originarie, portando le popolazioni autoctone persino all’estinzione.

Alien Species Awareness Program

Nell’ambito del progetto europeo Life Asap dono state esaminate 952 nuove specie aliene . Gli esperti hanno valutato le possibilità di ingresso nel nostro Paese e i potenziali danni per il patrimonio naturale, per la salute dei cittadini e per la nostra economia.

Di queste, 87 quelle definite “critiche” e a massimo impatto: piante e animali in grado di invadere tutti gli ecosistemi terrestri , marini e le acque interne. Queste nuove minacce andrebbero ad aggiungersi alle oltre 3.000 specie aliene già presenti nel nostro territorio.

Specie aliene e biodiversità

Le specie aliene invasive sono una delle principali cause di perdita di biodiversità e causano gravi impatti sociali, sanitari ed economici, stimati in oltre 12 miliardi di euro ogni anno nella sola Unione europea. Un fenomeno potenzialmente in crescita (negli ultimi 30 anni del +76% in Europa, del +95% in Italia).

In Europa, complici anche i cambiamenti climatici in atto, le specie aliene invasive sono, insieme al consumo di suolo, la principale minaccia alla biodiversità.

Save the date

Nel corso dei quattro anni di progetto, sono stati realizzati 224 eventi tematici e 445 giornate di formazione e sensibilizzazione con il coinvolgimento di circa 30mila persone. Di specie invasive, rischi, costi e prevenzione si parlerà oggi, nell’ambito del convegno diffuso del progetto Life ASAP che continuerà con eventi satellite nei due giorni successivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *