Labirinto Effimero

“Lasciate ogni speranza o voi che entrate”: al via il Labirinto Effimero

Domani riaprirà il Labirinto Effimero, dedicato quest’anno, all‘Inferno di Dante. Un luogo creato in fitti sentieri all’interno di un vasto campo di mais, un lungo percorso che ci farà perderci, per poi ritrovarci.

Un’opera d’arte paesaggistica e naturale, nella quale il distanziamento fisico è insito e garantito per via della struttura stessa del luogo.

Una vera opera di land art

70.000 metri quadrati di estensione, più di due chilometri di percorsi e – proprio per evitare incontri ravvicinati tra i visitatori- larghi più di due metri.

Come già avvenuto per una precedente edizione, il Labirinto sarà anche dinamico, all’interno del percorso saranno infatti presenti tre porte, le porte “Virgilio”, che possono essere chiuse da chi le attraversa. In questo modo, gli altri visitatori dovranno per forza cambiare percorso per arrivare all’uscita.

In più, anche il “Labirinto sospeso”, un percorso realizzato con canne di bambù e materiale di recupero, sospese per un percorso di 2,5 km su una superficie di 4.000 metri quadrati.

Una vera opera di land-art, fissa ma in continuo cambiamento, perché in continua interazione sia con gli elementi della natura sia con i viandanti che lo attraverseranno.

Al suo interno, proprio al centro, un’istallazione realizzata dalla giovane Laura Rambelli dal titolo “Scalata all’Inferno”.

Informazioni utili

L’inaugurazione del Labirinto è per le 16 di domani, l’ultima entrata è fissata per le 22.00.

I labirinti hanno il patrocinio del Comune di Ravenna e rientrano nel calendario degli eventi “Viva Dante” 2020-2021, per le celebrazioni del VII Centenario della morte di Dante.

I labirinti si trovano nell’Azienda agricola Galassi Carlo (via Roma, 111) ad Alfonsine.
Il costo dell’ingresso per entrambi i labirinti è di € 9 adulti, € 5 bambini (fino a 12 anni).

È comunque necessario presentarsi alla biglietteria muniti di mascherina, perché nel labirinto la possibilità di incontrare qualcun altro visitatore “disperso” ci sarà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *