Sullo Stelvio il primo comprensorio sciistico del mondo plastic free

Una vera e propria rivoluzione plastic free in alta quota. È quanto deciso dal comprensorio sciistico Peio 3000, nel Parco Nazionale dello Stelvio. Dal prossimo 6 dicembre, data nella quale partirà ufficialmente la stagione sciistica, tutti coloro che decideranno di passare una settimana bianca o anche un semplice weekend all’insegna della montagna e dello scii troveranno una grande novità all’interno del comprensorio: non saranno più utilizzate stoviglie, bottiglie, piatti e bicchieri monouso.

Il Peio 3000, sullo Stelvio, sarà ufficialmente il primo comprensorio sciistico plastic free del mondo: l’Azienda per il turismo Val di Sole ha infatti anticipato di un anno circa la direttiva europea che dal 2021 vieterà la commercializzazione, la produzione e di conseguenza l’utilizzo di stoviglie, bottiglie, piatti e bicchieri monouso.

Ma non finisce qui, perché all’interno del comprensorio sciistico saranno installati dei pannelli informativi che spiegheranno il progetto nel dettaglio e sensibilizzeranno gli amanti della montagna e dello sci, cercando di limitare l’uso di materiali in plastica anche attraverso l’utilizzo di punti di raccolta a valle, in modo tale da impedire il più possibile la dispersione di questi sulle piste e nelle zone limitrofe.

Sullo Stelvio la prima pista di sci plastic free: lotta all’inquinamento anche in alta quota

La decisione dell’Azienda per il turismo Val di Sole di adottare una linea plastic free all’interno del comprensorio Peio 3000 sullo Stelvio è, come detto, storica e anticipa, di fatto, tutti gli altri impianti sciistici d’Italia e del mondo. Una vera e propria battaglia, anticipata rispetto alla direttiva europea, per sensibilizzare anche gli amanti della montagna. Va detto, infatti, che l’inquinamento da plastica non è presente solo nei nostri mari ma anche ad alta quota: un recente studio scientifico dell’Università di Milano e dell’Università Milano-Bicocca ha evidenziato come nel Ghiacciaio dei Forni, proprio sullo Stelvio, sono presenti circa 150 milioni di particelle di poliestere, poliammide e polietilene, tutti componenti plastici.

One Reply to “Sullo Stelvio il primo comprensorio sciistico del mondo plastic free”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *