campagna mosaico verde

La Campagna #MosaicoVerde e l’opera di forestazione nel Lazio

Mosaico verde: Resilienza, Forestazione & Condivisione. Mosaico verde è una Campagna nazionale promossa da AzzeroCO2 e Legambiente, che gode del patrocinio delle più importanti Istituzioni e Associazioni nazionali.

«La Campagna Mosaico Verde, in questo primo anno di attività, ha dimostrato che l’unione fa la forza e aziende ed enti locali possono insieme tutelare il paesaggio e il territorio nell’adattamento ai cambiamenti climatici», spiega Alessandro Vezzil, coordinatore della Campagna Mosaico Verde. «Il progetto nato con l’idea di aiutare le imprese a modificare la propria strategia secondo i principi dello shared value, vuole dare il proprio contributo alla strategia nazionale forestale in una continua e proficua collaborazione con la Direzione Foreste del MIPAAFT. I cambiamenti climatici sempre più avranno effetti sulla vita nelle città e sempre più si avrà necessità di una corretta programmazione della gestione del patrimonio naturale. Da qui l’esigenza che gli enti locali si impegnino a realizzare piani e programmi promuovendo azioni reali di adattamento ai cambiamenti climatici al fine di ridurre il consumo di suolo, le isole di calore e la biodiversità.»

Gli obiettivi di Mosaico Verde

Con l’obiettivo di piantare 300.000 nuovi alberi e tutelare 30.000 ha di boschi esistenti nel territorio italiano, Mosaico Verde mette insieme e regola l’incontro tra l’offerta di aree comunali disponibili per la forestazione, di aree verdi esistenti che necessitano di tutela e la necessità delle aziende di investire risorse come misura di Responsabilità sociale di impresa (RSI). La buona volontà e gli sforzi delle aziende più impegnate nella RSI, vengono divulgati attraverso campagne di Green Marketing, atte a far conoscere il progetto e a diffondere il buon esempio, inoltre, verranno premiati gli impegni dei migliori amministratori pubblici.

Le aziende aderenti alla Campagna, finanziano progetti attraverso azioni di riqualificazione di aree verdi già esistenti o creandone di nuove, realizzando un beneficio per gli enti e le comunità locali, che spesso non hanno risorse sufficienti per incrementare le aree verdi o manutenere quelle che già ci sono. Il Comune in cambio, oltre a trarne vantaggio, si impegna a promuovere, già dai primi tempi, l’iniziativa sul proprio territorio di appartenenza.

Ogni progetto inoltre prevede la partecipazione di numerosi soggetti, come le istituzioni locali, dei cittadini, di studenti ed enti forestali.

Gli interventi, prevedono attività di riqualificazione sia in zone e aree extra-urbane che urbane, incentrate sul rispetto della sostenibilità ambientale e delle normative vigenti sui vincoli paesaggistici. 

Interventi realizzati durante la Campagna

I primi semi di quest’iniziativa sono stati piantati fin da subito, moltissime infatti sono le adesioni.

Nel Lazio i Comuni di Aprilia, Trevignano Romano e l’Ente Parco Regionale di Bracciano-Martignano, hanno aderito alla Campagna e stanno procedendo per le attività di valutazione e progettazione, con lo scopo finale di piantare circa 2000 alberi che andranno a riqualificare una scuola, due parchi comunali e i viali principali della città di Aprilia.

E. ON Energia ha amplificato il suo precedente impegno con il progetto Boschi E.ON, creando 18 aree verdi e piantando circa 60.000 alberi, compiendo anche una grande opera di sensibilizzazione rivolta ai consumatori sul contenimento dell’anidride carbonica.

Al parco delle Valli a Roma (zona Conca D’Oro), in occasione dell’evento “Buon Compleanno Albero”, si è inaugurato un progetto di forestazione che, grazie al contributo di Crédit Agricole Italia, ha messo a dimora circa 650 alberi.

Il Consorzio di Tutela della Denominazione di Origine Controllata Prosecco ha assegnato alle Regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia, le idoneità per i nuovi vigneti della DOC Prosecco, con lo scopo di premiare le aziende con gli atteggiamenti più virtuosi. La proposta vede come impegno finale quello della costituzione di un’area arborea arbustiva di almeno 180 ettari.

e ancora….

Anche la città di Pescara ha aderito alla Campagna Mosaico Verde e grazie al sostegno di IKEA e alla campagna “Compostiamoci bene”, ha previsto la messa a dimora di 3000 alberi, andando a potenziare le riserve e le aree verdi già esistenti.

Fabbrica dell’Aria è invece un progetto realizzato grazie ad Ascotrade, in collaborazione con AzzeroCO2, inserito all’interno della campagna Mosaico Verde e che prevede la messa a dimora di migliaia di piante in diverse zone del Veneto e del Friuli Venezia Giulia. A Morgano è stato inoltre realizzato un bosco urbano, che ha visto in una giornata di grande festa per la cittadina, la partecipazione di studenti e famiglie che hanno preso parte all’iniziativa.

200 alberi sono stati piantati a Cavriago, precisamente nella zona industriale di Corte Tegge, grazie al sostegno dello scatolificio Me-Cart. Rispettando la biodiversità della zona e le condizioni climatiche sono state utilizzate solo specie autoctone arboree e arbustive.

Belvedere S.p.A, che già nella propria mission ha lo scopo di contribuire allo sviluppo del proprio territorio, mostrando molta attenzione per tutti gli aspetti sociali e sostenibili, ha piantato 1500 alberi per riqualificare un’area extraurbana in prossimità del suo impianto fotovoltaico per migliorare la fruibilità dell’area.

Anche a Riccione sono stato piantati nuovi alberi grazie all’Angolo della Piada, che ha contribuito a migliorare le condizioni ambientali e restituendo decoro al quartiere in cui ha sede l’attività.

SAVE the DATE – Il 20 giugno a Roma gli enti pubblici raccontano le esperienze di riqualificazione all’interno della campagna Mosaico Verde

Un esempio di un contributo significativo e di buone pratiche, quello che verrà presentato il 20 giugno a Roma, da parte di alcuni Comuni ed enti parco, durante il convegno “Valorizzazione del patrimonio forestale pubblico attraverso la campagna Mosaico Verde. Gli enti pubblici si raccontano” alle ore 10 presso la Sala Cavour del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e del Turismo, in Via Venti Settembre 20, a Roma

Durante il convegno verranno raccontate le esperienze dei Comuni che hanno già aderito alla Campagna ma non solo. Verranno infatti affrontate diverse tematiche grazie alla partecipazione di esperti, come ad esempio quella relativa alla tutela della biodiversità e del patrimonio faunistico, quella della lotta al consumo del suolo e della necessità di ricostituire corridoi ecologici.

Verranno inoltre affrontati e approfonditi alcuni punti della nuova legge Forestale, come quello del necessario incremento della superficie boscata italiana o quella di ridurre la frammentazione degli ecosistemi naturali.

Verrà presentato un bilancio arboreo e della gestione sostenibile delle foreste per combattere i cambiamenti climatici e tanto altro ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *