Magnalonga in bicicletta, una pedalata tra turismo sostenibile ed enogastronomia

Sabato 18 maggio si svolge a Roma l’undicesima edizione della Magnalonga in bicicletta, una manifestazione itinerante dedicata alla mobilità sostenibile e all’enogastronomia, una passeggiata sulle due ruote in un percorso di 20 chilometri, nella quale sarà possibile assaggiare prodotti enogastronomici tipici, assistere a spettacoli, mostre ed ascoltare buona musica.

Il tema di questa edizione è dedicato alle “Cose di questo mondo”, ovvero storie di successo e di resilienza che hanno reso e rendono grandi le città. La manifestazione, che vanta 450 iscritti ai quali vanno aggiunti 50 volontari, è promossa ed organizzata dal circolo Legambiente Mondi Possibili, insieme all’A.P.S. Tavola Rotonda e in collaborazione con Legambiente Lazio, Culturit Roma e FIAB Roma Naturamici

Gli obiettivi ecosostenibili della Magnalonga in bicicletta 

La Magnalonga in bicicletta è un evento nato nel 2009 ed oggi fa parte del calendario degli eventi Bikefriendly di Roma. È stata la prima manifestazione in bici a coniugare le tematiche ambientali, su tutte la mobilità sostenibile e la riduzione dei rifiuti, ad una alimentazione sana, con degustazioni di prodotti a Km0, riuscendo a supportare tanti piccoli produttori della nostra nazione.

Gli obiettivi che si propone sono tantissimi e mirano alla mobilità sostenibile: l’uso della bicicletta come uno strumento che crea senso d’appartenenza alla città nella quale viviamo, promuovere il cicloturismo come una pratica sostenibile anche nella quotidianità e poi ancora promuovere i percorsi ciclabili presenti in Italia.

Ma non vanno dimenticati quelli che invece puntano alla promozione dei prodotti tipici regionali e ad una sana alimentazione, anche con prodotti a km0 o ecologici. Tutti questi obiettivi portano al fine principale: creare un modello di città, vivibile ed ecosostenibile, andando ad attivare percorsi di riscoperta di territori troppo spesso non considerati o meno conosciuti. 

L’Undicesima edizione della Magnalonga in bicicletta: il percorso della manifestazione 

L’evento prenderà il via alle ore 12 di sabato, con la partenza da Piazza Sempione prevista per le ore 14. 20 chilometri complessivi e cinque tappe previste per i partecipanti alla manifestazione: dopo la partenza dalla piazza del quartiere Montesacro è prevista la prima sosta a Parco Virgiliano, meglio conosciuto come Parco Nemorense; la terza tappa e la quarta tappa della Magnalonga in bicicletta sono previste in due atenei della Capitale: prima la Luiss Guido Carli e poi l’Università Sapienza. La quinta e ultima sosta del tour è prevista nuovamente a Piazza Sempione intorno alle ore 21.

Il programma completo dell’evento

L’appuntamento per gli iscritti alla manifestazione sarà alle ore 12 di sabato 18 maggio a Piazza Sempione. Lì verranno distribuiti i kit e sarà possibile ritirare le bici per il tour che inizierà alle ore 14. Nella piazza del quartiere Montesacro sarà possibile visitare tre mostre: la Sensuability, il cui obiettivo cardine è quello di eliminare gli stereotipi e i pregiudizi relativi alla sessualità e disabilità e favorire la libertà di espressione delle persone oggetto di pregiudizi, svariando tra fotografia, cinematografia, tra musica e teatro, fino ad arrivare ai fumetti; Alessandro Lacché-Cicloclick sulla ciclabilità urbana; mostra e dossier Bike Summit 2019 sul cicloturismo in Italia.

Inoltre saranno presenti i laboratori di educazione ambientale e lo stand di Ti meriti tempo, un’associazione sportiva dilettantistica che ha l’obiettivo di aiutare i cittadini a vivere nella città di Roma in modo innovativo attraverso l’uso e la promozione delle bici (soprattutto quelle a pedalata assistita). Le degustazioni saranno offerte da NaturaSì (retina di frutta fresca) e da Rosemary (biscotto). 

La comitiva poi si dirigerà verso la prima tappa del tour a Parco Virgiliano, dove sarà possibile visitare la Mostra Treno Verde di Legambiente ed ascoltare musica dal vivo con la Kisito Band. Le degustazioni saranno offerte da Barikamà (yogurt) e Come Un Albero-Museo Bistrot (biscottoni). 

La seconda sosta della Magnalonga in bicicletta 2019 è prevista all’Università Luiss: la radio dell’ateneo curerà l’animazione e la musica, mentre per quanto riguarda le degustazioni saranno offerti pasta e vino.

Di università in università: la terza tappa sarà, infatti, La Sapienza, che ospiterà la Mostra Human (tema “L’umanità al bivio”) a cura di Energia per i diritti umani, che punta a promuovere l’educazione alla multiculturalità, l’affermazione dei diritti umani, la nonviolenza come unica pratica possibile di trasformazione della realtà che ci circonda e la dimostrazione di Hula Hawaiana (a cura di Gail ‘Illima Roberts), danza polinesiana accompagnata da canti o canzoni. Le degustazioni saranno le seguenti: hummus e felafel offerti da Hummustown, prodotti della Terrafelix a cura de La Tipicheria e bevande varie. 

L’arrivo a Piazza Sempione, tra musica a sorpresa e l’estrazione dell’ecoriffa

Alle 20 è previsto l’arrivo a Piazza Sempione. Lì si potrà ascoltare musica dal vivo a sorpresa oltre a vivere l’estrazione dell’ECOriffa, nella quale sarà possibile vincere diversi premi. Dai set di due borse da bicicletta (offerti da Girolibero) ad un posto nei campi estivi per bambini e ragazzi (offerto da Il Casone-Valle dell’Aniene), fino ad arrivare a una bottiglia speciale di vino (progetto Alleva la Speranza: ricostruiamo il futuro). Le degustazioni saranno offerte da NaturaSì (sportina di frutta secca), Casale Nibbi (mozzarelle) e Alleva la Speranza ricostruiamo il futuro (vino). 

All’interno della manifestazione sarà attivata anche una raccolta fondi, organizzata con il circolo Legambiente Si può fare, per la ricostruzione della caffetteria-libreria La Pecora Nera, distrutta da un incendio doloso lo scorso 25 aprile, e verrà rilanciata la campagna di crowdfunding Alleva la speranza di Legambiente ed Enel, per sostenere gli imprenditori del centro Italia colpiti dai terremoti del 2016 e 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *